Oggi conosciamo… Valerio Pepa

Ruolo in HOME Immobiliare:
Sono Valerio e, a voler essere precisissimi, il 07/09/2020 sono entrato a far parte della squadra di agenti della HOME Immobiliare.

2 aggettivi che ti descrivono:
Mi sento spesso affibbiare 2 aggettivi in cui mi ritrovo molto: onesto e coraggioso. Sono due miei grandi punti di forza sia nel lavoro che nella vita privata. Anche perché, a pensarci bene, l’uno sostiene l’altro! Quando si è sicuri della propria identità e della propria integrità è più facile guardare la vita senza avere paura di affrontare ciò che ci accade.

La cosa che preferisci del tuo lavoro:
Bhè, sicuramente il contatto con le persone, entrarci in empatia e costruire insieme un rapporto di fiducia. È proprio creando questa sintonia con i miei clienti che riesco a individuare più facilmente le loro esigenze, trovare l’immobile più giusto per loro e quindi… a renderli felici nella loro futura vita in una nuova casa!

Un consiglio utile per i tuoi clienti:
Affidatevi a qualcuno che lavora con il cuore e con passione, che non sia semplicemente un “professionista arrivato”. Rivolgetevi a una persona che studia e si impegna giorno dopo giorno per dare il meglio di sè e garantirvi un servizio migliore.
Come dice un vecchio detto: “Se credi che un professionista ti costi troppo è perché non hai idea di quanto ti costerà alla fine un incompetente.”

Com’è la casa del tuo cuore:
Il mio sogno è sempre stato un attico in un palazzo newyorkese dove poter guardare la città illuminata di notte. Vorrei avere quello che Max Pezzali chiama “Un vetro da cui guardare il silenzio fermo della città”.
Lo ammetto, sono un grande sognatore: adoro guardare un bel panorama e perdermi nei miei pensieri fantasticando su quante cose bellissime possono ancora succedere.

Cosa ti rende felice:
Condividere la vita con Chiara, la mia compagna. È la mia più grande fan ed è grazie a lei che trovo l’energia per essere sempre positivo e per cercare di diventare ogni giorno un uomo migliore. Spesso mi imbatto in persone che hanno perso le speranze e il sorriso ed è proprio grazie a questa mia positività che, nel mio piccolo, cerco di fare qualcosa per aiutarle a ricomincare. Non so se ci riesco, ma credo sia importante anche solo provarci.

Cosa canti sotto la doccia:
Nel mio repertorio musicale c’è davvero di tutto.
Il punto però non è tanto “cosa” ma “come”! Si dice che quando una persona è particolarmente stonata faccia piovere… Ecco, credo di avere sulle spalle il peso dei temporali degli ultimi 10 anni! 😀

Scherzi a parte, amo la musica italiana e il gruppo che ha segnato la mia adolescenza è sicuramente uno: gli 883. Non posso però non citare anche cantanti come Antonello Venditti, Ligabue e Vasco.
Se proprio devo scegliere, diciamo che la canzone che in questo momento ha il ruolo di Traccia n.1 sotto la doccia è “Come deve andare” degli 883.

Confronta gli annunci

Confrontare