I documenti necessari alla vendita

Hai deciso di vendere la tua casa? Più facile a dirsi che a farsi…
Fra gli iter burocratici e i diversi documenti da presentare, l’imprevisto è davvero dietro l’angolo! 
Ma rivolgendoti a una buona agenza immobiliare e con l’aiuto di un consulente preparato, riuscirai sicuramente a districarti fra tutti questi aspetti arrivando alla vendita nella massima serenità.

Ma quali sono i documenti necessari per la vendita di un immobile? Saperlo in anticipo può permetterti di guadagnare molto tempo soprattutto se, come capita spesso, si ha fretta di vendere casa.

Questo è un aspetto davvero molto importante e delicato. Se quindi sei già in contatto con un’agenzia immobiliare e nessuno ha ancora parlato di questo aspetto, forse è il caso di farsi qualche domanda sulla professionalità che stanno dimostrando…

Ma scendiamo nel dettaglio della documentazione!

1. DOCUMENTI PERSONALI
Il proprietario e gli altri eventuali comproprietari che parteciperanno alla vendita devono fornire:

  • Documento di identità
  • Codice fiscale
  • Regime patrimoniale

2. ATTO DI PROVENIENZA
È quell’atto con il quale hai acquistato o acquisito l’immobile.
Potrebbe essere un rogito notarile di compravendita, una donazione, una permuta o una dichiarazione di successione o ancora un’assegnazione da parte del tribunale.

Gli atti di provenienza sono fondamentali perché sono gli unici documenti che dimostrano che sei l’effettivo proprietario dell’immobile. Se ti rendi però conto di averli smarriti… Un bel respiro e non facciamoci prendere dal panico! Noi possiamo aiutarti a richiederli alle figure di competenza.

3. DOCUMENTI TECNICI
Sono necessari a certificare la conformità dell’immobile proprio perché non è consentito vendere un fabbricato abusivo o difforme (totale o parziale).
Tutto quello che viene venduto deve esistere nero su bianco e deve risultare totalmente autorizzato!
Nello specifico dobbiamo presentare:

  • Visura Catastale
    Serve a identificare inequivocabilmente l’immobile da vendere e le sue caratteristiche (categoria, classe, consistenza, rendita, etc). Fornisce inoltre le informazioni anagrafiche di chi vanta diritti reali sulla casa, come per esempio il proprietario.
  • Planimetria Catastale
    Prima di tutto è importante verificare che questo documento esista e poi che sia conforme allo stato dei luoghi dell’immobile. Perciò se nel tempo sono state fatte delle modifiche alla distribuzione interna, sarà necessario aggiornarla.
  • Pratiche Urbanistiche
    Sono quelle pratiche depositate in Comune che hanno autorizzato la costruzione e ogni modifica dell’edificio e dell’immobile.
    Probabilmente sono parole che avrai già sentito… Stiamo parlando di “permesso di costruire”, SCIA, CILA, le vecchie DIA, concessioni e licenze edilizie, oltre alle varianti e i condoni.
  • Certificato di Agibilità o Abitabilità
    Sono la stessa cosa? Assolutamente sì! Si tratta di un documento che attesta la vivibilità della casa in termini igienico sanitari, di sicurezza degli impianti installati e attesta la conformità dell’immobile al progetto di costruzione.

4. ATTESTATO DI PRESTAZIONE ENERGETICA
Questo documento è necessario già dalla fase iniziale della vendita perché la classe energetica (che va da A+ a G) e l’indice di prestazione energetica, devono essere indicati negli annunci e in generale in tutta la pubblicità che viene fatta per spingere l’immobile.

L’attestato ha validità 10 anni quindi, se l’acquisto è stato recente, potresti esserne già in possesso.
L’APE non serve solo in caso di compravendita, ma anche in un eventuale affitto. Potrebbe e anzi dovrebbe essere tra i documenti di agibilità del fabbricato, se la costruzione è recente o se l’immobile è stato ristrutturato dal punto di vista energetico.
Per questo, ecco un nostro piccolo consiglio: prima di attivarti per richiederlo, verifica bene se ne sei già in possesso. Nel caso in cui non riuscissi a recuperarlo, non esistesse, o quello che hai sia antecedente a delle modifiche che sono poi intervenute, dovrai rivolgerti a un tecnico.

5. REGOLAMENTO DI CONDOMINIO E DICHIARAZIONE DEL REGOLARE PAGAMENTO DELLE SPESE CONDOMINIALI
Se l’immobile che vuoi vendere fa parte di un condominio con amministratore, dovrai richiedere un attestato di regolare pagamento delle spese condominiali. In questo modo, l’acquirente potrà essere certo di non acquistare, oltre a una nuova casa, anche dei debiti nei confronti dell’amministratore.

6. VISURA CAMERALE  DELL’AGENZIA O DEL MEDIATORE
In caso di compravendita con mediazione, in fase di rogito l’agenzia immobiliare dovrà fornire la visura camerale, il numero di iscrizione al REA e i documenti dell’intermediario o del legale rappresentante. Se questi documenti non vengono presentati, fate molta attenzione perché siete di fronte a un mediatore non autorizzato a svolgere il proprio lavoro!

Se stai pensando di vendere la tua casa o un immobile in tuo possesso e vuoi avere la nostra consulenza non esitare a contattarci!
Puoi trovare tutti i servizi che possiamo offrirti a questo link.

Confronta gli annunci

Confrontare