Le vostre storie: Ilenia e la sua famiglia

1. Chi siete e come mai stavate cercando una casa?
Sono Ilenia e insieme ai miei genitori Luciano e Franca abbiamo da poco venduto la casa in cui abbiamo sempre abitato. La nostra idea era quella di trovare una soluzione che ci permettesse di restare sempre insieme e vicini ma garantendoci la giusta indipendenza. Ora che io e il mio compagno Umberto abbiamo un bambino, abbiamo bisogno di avere un posto tutto nostro, ma vorremmo continuare ad avere mio padre e mia madre alla porta accanto per un aiuto e un sostegno reciproci.

2. Che tipologia di casa avevate in mente?
Stavamo pensando a 2 appartamenti vicini con un bel giardino in cui mio figlio può giocare e stare all’aria aperta. Noi abbiamo sempre vissuto in campagna ma non eravamo certi di voler restare nello stesso contesto… Certamente avvicinarsi al centro della città ha i suoi vantaggi, ma inizialmente non avevamo un’idea esatta su questo punto.

3. Com’è andata la ricerca?
Abbiamo visto davvero tante, tantissime case: siamo partiti da immobili in campagna, che incontravano sicuramente i gusti di mio padre, ma che piano piano abbiamo capito essere poco compatibili con le necessità della famiglia.
Il “problema” è sorto quando ci avete proposto la soluzione che poi in effetti abbiamo scelto: mio padre sembrava irremovibile sul fatto di non lasciare quelle colline e quei campi in cui è sempre vissuto.
È stata poi mia madre a giocare un ruolo fondamentale! Vista la vostra ultima proposta, anche lei se ne è innamorata e, dopo un po’ di resistenza, siamo riusciti a portare anche mio padre dalla nostra parte anche perché, ammettiamolo… la soluzione che ci avete proposto è davvero perfetta per noi!

4. Che casa avete scelto alla fine?
La nostra scelta è ricaduta su due appartamenti vicini, nello stesso condominio. In questo modo ognuno avrà la sua indipendeza e al tempo stesso la possibilità di bussare alla porta accanto in caso di bisogno.
La palazzina è del 2000, gli appartamenti sono di medie dimensioni, mai stati abitati ed entrambi sono caratterizzati da un bel openspace.
Ci sono però 2 chicche che ci hanno davvero conquistato: il giardino esterno, perfetto per far giocare nostro figlio, e una sorta di rustico dove Umberto si sta già mobilitando per mettere un bel proiettore per vedere le partite di calcio insieme agli amici.
Lo ammetto, mio padre Luciano ha rinunciato a malincuore alla sua amata campagna ma tutte le soluzioni fuori città che ci piacevano prevedevano importanti ristrutturazioni e l’idea di seguire tutti i lavori l’hanno fatto sicuramente desistere. E poi chissà… magari nel giardino potremo anche ricavare uno spazietto per l’orto!

5. Un vostro consiglio per chi sta cercando casa?
Rivolgetevi a un’agenzia seria e professionale, proprio come la HOME Immobiliare. Siamo stati seguiti passo dopo passo durante tutte le fasi dalla ricerca fino all’acquisto. Ogni nostra esigenza è stata presa in considerazione e valutata con estrema attenzione e hanno tutti lavorato al massimo per trovare la soluzione più giusta per noi.
Molti non se ne rendono conto ma cercare casa è un percorso lungo e tortuoso e quando incontravamo qualche problemino o i tempi si facevano un po’ più lunghi, avere accanto qualcuno di preparato e disponibile come il team della HOME fa davvero la differenza!

Confronta gli annunci

Confrontare